Quanto ci affascinava scoprire il mondo degli hackers

Nel lontanto 1995 uscì nelle sale Hackers un film diretto da Iain Softley con Jonny Lee Miller e Angelina Jolie.
La Trama (che ho ricostruito aiutandomi con Wikipedia) è avvincente: Il film narra di Dade, un bambino prodigio con il pallino dell’informatica, virus writer a 11 anni, condannato da un tribunale degli Stati Uniti d’America a 9 anni di lontananza da apparati informatici per aver creato un virus che aveva infettato 1507 computer in tutto il mondo in tre giorni. Sono gli anni 80, la culla della telematica, al tempo in cui hacker e phreaker (gli hackers dei telefoni) avevano la rete telefonica nazionale in mano.

A 18 anni, Dade si trasferisce con la madre a New York, dove si inserisce in un gruppo locale di black hat hacker, con i quali fa presto amicizia, ma entra anche in competizione con Kate, un’attraente ragazza che ha la sua stessa passione per l’informatica.

Durante una scorribanda nel sistema di una compagnia petrolifera che lo porterà ad essere arrestato e imprigionato, Jesse viene in possesso di un frammento di un virus studiato dal responsabile della sicurezza della compagnia per truffare la stessa, che prende la palla al balzo e accusa Jesse e i ragazzi di essere gli artefici del virus. Tra una sfida e l’altra (ai danni di un incompetente ispettore dell’FBI), grazie alle doti tecniche di ognuno, il gruppo riesce a provare la sua innocenza e a far arrestare il vero colpevole, in un finale pirotecnico che coinvolge Hackers di tutto il mondo, coordinati via Internet. Offered by Wikipedia Foundation

Sicuramente è il primo film che, se non lo avete ancora visto, dovete proprio affitare al Blockbuster…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *